Ufficio beni archivistici, librari e archivio provinciale

Diverse e rilevanti sono le funzioni in capo all'Ufficio beni archivistici, librari e archivio provinciale. 

 

L’ufficio beni archivistici, librari e archivio provinciale:

- conserva ed assicura la pubblica fruizione degli archivi e dei documenti storici della Giunta provinciale e delle strutture da essa dipendenti, delle scuole provinciali di ogni ordine e grado e degli archivi e documenti che la Provincia abbia in proprietà o in deposito per disposizione di legge o per altro titolo

- può esercitare analoghe competenze sugli archivi e sui documenti degli enti strumentali della Provincia, del Consiglio provinciale e degli enti pubblici territoriali e degli enti pubblici operanti nelle materie di competenza della Provincia o ad essa delegate

-  conserva gli archivi e i documenti storici dell’Archivio di Stato di Trento affidati in custodia e manutenzione ed attua forme di collaborazione con lo stesso per lo studio, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio documentario in esso conservato

-  esercita la sorveglianza sugli archivi cartacei e digitali correnti e di deposito della Giunta provinciale e delle strutture da essa dipendenti

- svolge la funzione di archivio generale di deposito per gli archivi della Giunta provinciale e delle strutture da essa dipendenti

- attua le disposizioni relative all’assoggettamento a tutela dei beni librari e archivistici, provvedendo alle relative autorizzazioni e certificazioni

- provvede alla gestione delle attività di tutela, conservazione, restauro, studio e valorizzazione dei beni librari e degli archivi di competenza provinciale. Manuale per la progettazione di interventi di ordinamento e inventariazione di archivi (DGP n.2274/2014)

- collabora con il Dirigente alla predisposizione della programmazione funzionale e finanziaria

- per mezzo di appositi laboratori svolge attività di ricerca, sperimentazione e didattica nel campo del restauro librario e documentario e gestisce interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio archivistico e librario attraverso attività di riproduzione con tecnologie analogiche e digitali

- provvede alle attività finalizzate alla formazione ed all'aggiornamento del dizionario toponomastico trentino, nonché al rilascio delle autorizzazioni in materia di toponomastica

L'Archivio provinciale di Trento, istituito con legge provinciale 14 febbraio 1992, n. 11, svolge le funzioni, elencate all'art. 17 della legge provinciale 17 febbraio 2003, n. 1 (Nuove disposizioni in materia di beni culturali).

Laboratorio di fotografia, microfilmatura e digitalizzazione

Il laboratorio è attivo dal 2002. Oltre alle attività di microfilmatura per la conservazione di copie di sicurezza, segue progetti di digitalizzazione, sia di materiale originale che di microfilm; si occupa dei servizi di fotoriproduzione digitale per l’utenza dell’archivio provinciale e per la Soprintendenza; svolge attività di sperimentazione e di consulenza presso altre istituzioni.

Fra le attività di tutela e conservazione del patrimonio bibliografico e archivistico particolare rilevanza assumono gli interventi di manutenzione, conservazione e restauro.