Castel Caldes

La prima fonte che parla del castello risale al 1235. Di proprietà della Provincia di Trento che vi ha svolto cospicui lavori di restauro, nei mesi estivi ospita mostre temporanee ed eventi.

[ Redazione Trentino Cultura]

La prima fonte che parla del castello risale al 1235. L’edificio sorge su un dosso a 682 metri di quota, ai margini meridionali del paese di Caldès. In origine la struttura consisteva in una casa murata con funzione prettamente militare. I Cagnò, proprietari dell’omonimo castello in val di Non, la costruirono come base per la loro affermazione politica in val di Sole. Nella seconda metà del XV secolo la proprietà passò alla famiglia Thun, che trasformò la dimora da opera fortificata in residenza nobiliare. Alla fine dell’Ottocento l’edificio fu venduto e in seguito trasformato in albergo. Dal 1980 è di proprietà della Provincia autonoma di Trento che vi ha svolto cospicui lavori di restauro. Nei mesi estivi ospita mostre temporanee ed eventi.


Il Castello è aperto al pubblico in occasione di eventi organizzati dal Comune di Caldes.


visitabile: sì | adatto a: famiglie - scuole

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica