Castel Drena

Fu al centro di violente lotte tra le famiglie locali che testimoniano la straordinaria importanza strategica del complesso acquisito definitivamente dagli Arco solamente nel 1398.

[ Chiara Tomasoni ©]

Castel Drena è nominato per la prima volta nelle fonti nel 1175. Edificato in posizione panoramica su di un aspro sperone roccioso, sorge strategicamente tra Castel Madruzzo, a nord, e il Castello di Arco, a sud, visibili dal maniero. Fu al centro di violente lotte tra le famiglie locali che testimoniano la straordinaria importanza strategica del complesso acquisito definitivamente dagli Arco solamente nel 1398. In quell’epoca tuttavia, venute meno le esigenze militari d’età feudale, la rocca venne trasformata in casino di caccia signorile. Dopo il 1703, dato alle fiamme dalle truppe del generale Vendôme, venne definitivamente abbandonato cadendo in rovina. L’acquisizione da parte del Comune di Drena ed i recenti restauri, ne hanno permesso la riapertura alla visita.

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
10:00-19:00 10:00-19:00 10:00-19:00 10:00-19:00 10:00-19:00 10:00-19:00 10:00-19:00

Dal 1 marzo al 31 ottobre: tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 Giorno di Riposo: Lunedì

Note sull'accessibilità del sito

Ampio parcheggio. Accesso al Castello con strada asfaltata lunga 25 metri e pendenza del 10%. A seguire tratto lungo 60 metri, in acciottolato, con pendenza del 23%. La zona interna al Castello ha pavimentazione mista: sterrato irregolare, percorsi in pietra, tratti sassosi, ciottoli e ghiaia con pendenze anche del 33%. Accesso al giardino con 20 gradini, e alla Sala Mostra con 18 gradini. I servizi igienici non dedicati hanno un gradino di 25 cm.