Castel Penede

Sorto su uno sperone di roccia che sovrasta l’abitato di Torbole, un tempo controllava la via di transito tra la Val Lagarina e il Lago di Garda.

[ Chiara Tomasoni ©]

Castel Penede è nominato per la prima volta nel 1210, allorché è definito quale feudo di proprietà vescovile, affidato alla dinastia degli Arco. Sorto su uno sperone di roccia che sovrasta l’abitato di Torbole, un tempo controllava la via di transito tra la Val Lagarina e il Lago di Garda. Nel 1438 fu espugnato dalle truppe veneziane e la sua conquista permise il transito terrestre delle galee dall’Adige fino al Lago di Garda dove, nel 1439, Venezia affrontò e sconfisse la flotta milanese. Nei primi anni del Settecento il castello venne saccheggiato e distrutto dai Francesi del generale Vendôme. Castel Penede, oggi allo stato di rudere, è visitabile dopo un lungo ed accurato restauro.

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica

Note sull'accessibilità del sito

Il Castello è raggiungibile con strada forestale preceduta da stanga, e a seguire con sentiero accidentato percorribile a piedi o con mezzi speciali.