Castel Thun

Castel Thun fu la principale dimora di una delle più antiche famiglie del Trentino, che ne prese possesso intorno alla metà del Duecento. Aperto al pubblico nel 2010, appartiene al sistema museale del Castello del Buonconsiglio.

[ Archivio fotografico Castello del Buonconsiglio Monumenti e collezioni provinciali - tutti i diritti riservati - A. Ceolan 2010]

Castel Thun fu la principale dimora di una delle più antiche famiglie del Trentino, che ne prese possesso intorno alla metà del Duecento. Il nucleo originario era costituito da un mastio e da una cinta muraria, di dimensioni assai più modeste delle odierne, presumibilmente corrispondenti al sito dell’attuale palazzo comitale. La costruzione fu interessata da continui ampliamenti che trasformarono il castello in una magnifica residenza. Le invasioni napoleoniche segnarono profondamente il maniero che venne saccheggiato e spogliato di gran parte degli arredi. Con la fine del principato vescovile i Thun si avviarono verso un irreversibile declino e nel 1926 il castello passò al ramo boemo della famiglia. Nel 1992 l’intero complesso venne acquisito dalla Provincia autonoma di Trento che promosse una impegnativa campagna di restauri. Castel Thun, aperto al pubblico nel 2010, appartiene al sistema museale del Castello del Buonconsiglio.

visitabile: sì | adatto a: famiglie - scuole | accessibile a persone con disabilità

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica

Dal 11 novembre al 22 dicembre aperto sabato e domenica ore 9.30-17.00

Dal 23 dicembre al 6 gennaio 2015 aperto tutti i giorni ore 9.30-17.00

Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio

Apertura straordinaria: 8 e 29 dicembre, 5 gennaio

Note sull'accessibilità del sito

Accesso alla zona interna del Castello con automobile e contrassegno invalidi, previo avviso. Le rampe  indicate sono in acciottolato. Porticato accessibile pavimentato con ciottoli. Cortile interamente accessibile con fondo in ghiaino. Accesso al bar-ristorante con porta larga 92 cm e gradino a scendere di 9 cm. Sala Didattica al piano terra accessibile con rampa lunga 92 cm e pendenza del 6%. Accesso alla Sala delle  Guardie al piano terra, dall’esterno, con breve percorso su grata (145 cm) e gradino a scendere di 26 cm. Corte interna al piano terra con fondo in ghiaino, accessibile senza ostacoli. Cappella sempre al piano terra, con un gradino a scendere di 21 cm. Piani superiori raggiungibili con scale.   

Rilevazioni eseguite dal personale della Cooperativa HandiCREA


a cura di Museo Castello del Buonconsiglio - Monumenti e collezioni provinciali